La società

La nostra storia

2019

A gennaio è stato concluso l’accordo relativo all’ingresso di Italmobiliare nel gruppo Autogas tramite l’acquisto di una quota di circa il 27%
Gruppo Autogas

2018

Nel corso dell’anno è stata acquisita una partecipazione del 60% in Caffè Borbone e del 40% in ISEO serrature.
Caffè Borbone
Caffè Borbone ISEO

2017

Acquisto di una quota del 40% in Tecnica Group. Nell’ambito della vendita di BravoSolution accordo con il gruppo Usa Jaggaer nel settore dell’eProcurement. Il fondo CCP3 esce da ABM Italia.
Tecnica Group
Tecnica Group Jaggaer

2016

Nel mese di luglio, dopo aver acquisito il controllo diretto di Italgen e BravoSolution, è stata ceduta – in base ad un accordo siglato nel 2015 - l’intera partecipazione in Italcementi al gruppo tedesco HeidelbergCement.
Foto Clessidra
Leggi tutto
Nel mese di settembre è stata acquistata Clessidra Sgr, principale operatore italiano di private equity e Italmobiliare diviene anchor investor del fondo CCP3 di Clessidra (che già detiene partecipazioni in ABM Italia, Nexi e Roberto Cavalli).
Italgen Heidelberg Cement Bravo Solutions Clessidra

Dal 2000 al 2015

Nel 2014 Italmobiliare partecipa pro quota al piano di rafforzamento patrimoniale e semplificazione del Gruppo Italcementi, mantenendo una quota di controllo pari al 45% del capitale della società. Dal settembre 2015 Finter Bank è stata ceduta al gruppo svizzero Vontobel.
Italcementi - Cementeria di Calusco
Leggi tutto
A fine 2010 Italmobiliare, nella strategia di semplificare e razionalizzare la struttura del Gruppo mediante la focalizzazione di Italcementi sul core business dei materiali da costruzione e la concentrazione in Italmobiliare della gestione delle partecipazioni, acquista da Italcementi l’1,405% di Mediobanca e il 2,332% di RCS MediaGroup, arrivando quindi a detenere direttamente le intere partecipazioni nelle due società. Nel corso del 2006, a seguito del concambio delle azioni detenute in Mediocredito Centrale, Italmobiliare diventa uno dei soci di Capitalia e sempre nel settore del credito entra nel capitale della neo costituita Banca Leonardo. Anche nel 2005 le maggiori operazioni di portafoglio riguardano il settore editoriale con la dismissione della partecipazione detenuta in Poligrafici Editoriale. A seguito di una riorganizzazione fra i soci, Italmobiliare sottoscrive nel 2004 una ulteriore quota di partecipazione in Rcs MediaGroup confermandosi fra i primi soci del gruppo editoriale. Nel 2003 Italmobiliare, attraverso la controllata Sirap Gema, ha acquisito Petruzalek, società di distribuzione di prodotti e macchine per il confezionamento di alimenti freschi che opera in Austria e nei principali paesi dell'Est Europa. Nel corso del 2002 la principale operazione sulle partecipazioni è stata la cessione dell'intero capitale di SAB Autoservizi al gruppo inglese Arriva.
Finter Bank Mediobanca Banca Leonardo Poligrafici Editoriale RCS Sirap SAB

Anni ‘90

Nel 1997 Franco Tosi è stata incorporata in Italmobiliare, dopo l’esito favorevole di un’Offerta Pubblica di Acquisto.
Foto Sirap
Leggi tutto
Nel 1993, a seguito del processo di privatizzazione, Italmobiliare entra nel capitale del Credito Italiano. Nel 1992, attraverso la più rilevante acquisizione internazionale fino ad allora realizzata da un gruppo italiano, la maggioranza di Ciments Français passa al Gruppo Italcementi che con questa operazione sale ai vertici mondiali del settore dei materiali da costruzione. Nel 1990 il Gruppo Franco Tosi cedette la propria attività industriale al Gruppo ABB Asea Brown Boveri, reinvestendo parte delle proprie risorse nel settore dell’imballaggio e isolamento alimentare (Sirap Gema), del ciclo integrale dell’acqua e distribuzione gas (Crea).
Credito italiano Ciments français

Anni 80

Nel 1980 Italmobiliare è ammessa alla quotazione presso la Borsa di Milano. Nel 1984 nell’ambito di un piano di riorganizzazione del Gruppo, la partecipazione in Ras è ceduta ad Allianz, mentre la Banca provinciale Lombarda è acquistata dal San Paolo di Torino.
Borsa di Milano
Leggi tutto
Negli anni 1988/1990, nell’ambito di un accordo con il Gruppo Monti, viene acquisita una quota di minoranza in Poligrafici Editoriale, a fronte del conferimento dell’Editrice Romana (editrice del quotidiano Il Tempo) e della Società Tipografica Tiburtina.
Poligrafici Editoriale RAS Il Tempo

Anni 70

Nel 1979 Italmobiliare diventa la holding dell’intero Gruppo rilevando la maggioranza delle azioni ordinarie di Italcementi, dopo che la stessa Italcementi aveva distribuito le azioni Italmobiliare ai propri soci.
Foto storica
Leggi tutto
Le partecipazioni si rafforzano con l’acquisto nel 1976 di una quota di minoranza significativa in Bastogi, poi ceduta nel 1986, che si affianca a quella detenuta in Falck.
Bastogi Falck Italcementi

Anni '50 - '60

Nel 1952 viene acquisita una prima partecipazione in Franco Tosi, società industriale del settore elettromeccanico, che divenne di controllo nel 1968. La presenza nel settore bancario si sviluppa negli anni tra il 1962 e il 1965 attraverso l’acquisto di otto istituti di credito locali concentrati nel 1967 nell’ Istituto Bancario Italiano, ceduto nel 1982.
Franco Tosi
Franco Tosi IBI

1946 la nascita

Italmobiliare nasce nel 1946 ad opera di Italcementi S.p.A. al fine di creare una società in cui far confluire gli investimenti diversificati rispetto a quelli nel settore dei materiali da costruzione.
Certificato di nascita Italmobiliare
Leggi tutto
Fra le prime operazioni, Italmobiliare acquisisce alcune partecipazioni di controllo nel settore del credito (Banca Provinciale Lombarda, Credito Commerciale), in quello assicurativo (RAS), nel settore editoriale e in quello del trasporto pubblico extra urbano.

Approfondisci

Principali dati economici e finanziari